Antonio Gramsci (ri)torna! - AICI
23192
post-template-default,single,single-post,postid-23192,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Antonio Gramsci (ri)torna!

Apr 28 2020

Antonio Gramsci (ri)torna!

A  83 anni dalla morte di Antonio Gramsci, siamo certi che il suo pensiero è oggi più che mai attuale. Il suo sguardo lucido (ri)torna alimentando riflessioni che ci consentono di rileggere il presente e di interpretarne la complessità. In occasione del 1° maggio ci siamo affidati ai contributi di tre amici della Fondazione, Andrea Aimar, Francesca Chiarotto e Renzo Gianotti, per affrontare il tema dei tempi di lavoro partendo da una prospettiva storica, lo Sciopero delle lancette dell’aprile 1920, per arrivare ai giorni nostri: dal lavoro intellettuale “che invade i tempi della vita, confondendo il lavoro con il tutto“, a quello dei manovali di oggi, i runner, i fattorini, i facchini… con l’auspicio di riuscire a “riflettere su questa modernità e sulla necessità di recuperare dalla storia la capacità di fermare il tempo

Da leggere su Palomar:

Andrea Aimar, Le lotte per il tempo
Francesca ChiarottoA cento anni dall’occupazione delle fabbriche
Lorenzo GianottiLo sciopero delle lancette

Condividi post