Fondazione Giovanni Goria

La Fondazione Giovanni Goria si è costituita il 10 maggio 2004, a quasi dieci anni dalla scomparsa dell'On. Goria, dopo l’attività decennale dell'Associazione per la Costituzione della Fondazione Giovanni Goria. La Fondazione, senza scopo di lucro, neppure indiretto, si propone di perseguire esclusivamente finalità di pubblica utilità nei settori dello studio, della ricerca e della formazione con particolare riguardo alla figura di Giovanni Goria, parlamentare italiano ed europeo, Ministro e Presidente del Consiglio dei Ministri, promuovendo studi, ricerche, dibattiti e iniziative sulle tematiche dello sviluppo della società italiana del Novecento con particolare attenzione ai temi della modernizzazione delle istituzioni statali, del sistema bancario e della realizzazione dell'Unione Europea. La Fondazione dispone di una Biblioteca – con sede presso il Polo Universitario di Asti – che consta di circa cinquemila volumi, specializzata in economia, in storia sociale e politica, con un attenzione particolare alla storia del Movimento Cattolico e della Democrazia Cristiana. La Fondazione ha aderito al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), la rete delle biblioteche italiane finalizzata ai servizi agli utenti. A tal fine si è provveduto alla catalogazione, soggettazione e inserimento in SBN delle monografie e dei periodici che compongono la raccolta bibliografica della Fondazione. Il catalogo nazionale consente a studiosi e ricercatori di effettuare ricerche di testi, via internet, presso tutte le biblioteche, pubbliche e private che utilizzano questo sistema. Oltre alla biblioteca è presente un Archivio nato partendo dall’originario Fondo Giovanni Goria che negli anni si è arricchito con fondi riconosciuti di particolare interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta. Attualmente il patrimonio documentario della Fondazione consta di dieci fondi archivistici, per un totale di circa 140 metri lineari. Oggi nell’archivio è possibile trovare i documenti relativi al Comitato provinciale della Democrazia Cristiana di Asti e di Alessandria, del Partito Popolare di Alessandria e del Partito Liberale di Asti, alcuni fondi di personalità della politica e della cultura astigiana e alessandrina, tra cui Piero Baino, Giovanni Borello, Aldo Viglione, l’archivio della Famiglia Crova – con documenti che risalgono ai primi anni del XIII secolo fino alla metà del XX secolo – e l’Archivio storico della Cassa di Risparmio di Asti, che copre un arco temporale che va dal 1871 al 1977 (con documenti, conservati nei fondi aggregati, che risalgono fino al 1744). La Fondazione partecipa, insieme ad importanti istituti culturali italiani, al progetto “Archivi del Novecento”, promosso dal Consorzio BAICR Sistema Cultura, che ha come scopo la costruzione di una rete di archivi finalizzata alla valorizzazione dei fondi per la storia italiana del Novecento. L’Archivio della Fondazione Giovanni Goria è depositato presso l’Archivio di Stato di Asti. La Fondazione Giovanni Goria avendo, inoltre, aderito al progetto del Senato della Repubblica “Archivi on line” ha pubblicato sul sito de Senato l’inventario del Fondo Goria e, collegati alla descrizione archivistica, ha reso disponibili alla consultazione anche i documenti (digitalizzati) di alcune serie documentali: “Attività politica”, “Pensiero politico”, le “Fotografe” e gli “Audiovisivi”. A partire dal 2009 la Fondazione Goria è partner della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino nel Progetto Scientifico "Master dei Talenti della Società Civile", finalizzato all'assegnazione di borse di ricerca ai giovani laureati talentuosi di Piemonte e Valle d'Aosta afferenti agli ambiti: Ambiente e Paesaggio, Scienze dell'antichità, Scienze Filologiche, Scienze Giuridiche, Scienze Letterarie e dello Spettacolo, Scienze Storiche e Filosofiche, Scienze Pedagogiche e Psicologiche, Scienze Politiche e Sociologiche. Sono più di trecento in tutto, i vincitori del bando nel triennio 2009-2011.

Indirizzo

  • Street: Via Carducci, 43
  • Postcode: 14100
  • City: Asti

Contatti

  • Telephone: 0141-231496
  • Fax: 0141-019853
  • E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.