AICI | Centro Univeristario Europeo Beni Culturali
20091
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-20091,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Centro Univeristario Europeo Beni Culturali

Centro Univeristario Europeo Beni Culturali

Offrire una struttura di riferimento agile ed avanzata a studiosi e operatori culturali; promuovere la conoscenza, la gestione e la fruizione del patrimonio culturale; realizzare attività di ricerca e formazione per fornire supporto scientifico, metodologico e operativo ai decisori responsabili della tutela e valorizzazione del patrimonio e della gestione delle attività culturali; cooperare con le Università, integrandone l’offerta per rispondere alla domanda di formazione interdisciplinare.

Tale approccio, in attuazione del “manifesto fondativo“ dal titolo L’Esprit de Ravello, ha da sempre caratterizzato i programmi del Centro, che tutt’oggi è luogo privilegiato di dibattito scientifico tra le scienze umane e le scienze esatte. Questa in sintesi la mission del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, costituito il 10 febbraio 1983, sotto gli auspici del Consiglio d’Europa, del Governo Italiano e con il sostegno di istituzioni, enti Locali e di illustri esponenti della comunità scientifica europea. Ha sede in Ravello, nella prestigiosa Villa Rufolo. Unico nel suo genere, è centro di eccellenza per la specializzazione scientifica e professionale dei laureati nel settore dei beni culturali. Giuridicamente riconosciuto con decreto del Presidente della Repubblica.

Opera in rapporto con il Consiglio d’Europa, la Commissione Europea, l’UNESCO, l’ICCROM ed altri organismi sovranazionali. Nel corso degli anni sono state programmate, oltre all’attività di foyer scientifico, anche iniziative di formazione e ricerca orientate a fornire un servizio agli stakeholders e alle istituzioni, attraverso il trasferimento delle acquisizioni scaturite dal dibattito scientifico, apprestando così strumenti di conoscenza e metodologie di supporto alle politiche culturali. L’attività del Centro si articola nell’ambito dei seguenti settori: Archeologia, Storia, Cultura; Scienze e Materiali del Patrimonio Culturale; Territorio storico, Ambiente e Paesaggio; Rischi e Patrimonio Culturale; Beni Librari, Archivistici e Audiovisivi; Studio, tutela e fruizione del patrimonio culturale; Informatica e Beni culturali; Osservatorio europeo sul turismo culturale.

Il Centro ha sempre curato un’intensa attività editoriale. Dal 2010 pubblica anche la Rivista online Territori della Cultura, che oltre a promuovere più capillarmente i suoi programmi, rappresenta uno strumento di consolidamento della rete internazionale attraverso cui alimentare il dibattito culturale, scambiare le esperienze maturate in campo scientifico, veicolare i risultati della ricerca.

 

 

 

Indirizzo

  • Street: Piazza Duomo, 1 – Villa Rufolo
  • City: Salerno
  • State: Italy

 

 

 

Contatti

 

 

 

 

Condividi