Fondazione Casa di Oriani di Ravenna - Istituto Culturale AICI
20188
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-20188,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Fondazione Casa di Oriani

Fondazione Casa di Oriani

La Fondazione Casa di Oriani è nata nel 2003 quale trasformazione giuridica e continuazione ideale dell’Ente Casa di Oriani, istituito nel 1927 per ricordare la figura di Alfredo Oriani, gestire la casa museo dello scrittore a Casola Valsenio, il Cardello (dichiarato monumento nazionale nel 1924), e promuovere una biblioteca di storia contemporanea.

 

Ne sono soci fondatori il Comune e la Provincia di Ravenna, la Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna e (fino al 2011) la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

 

La Fondazione, con la sua biblioteca, sui settori di propria competenza, promuove convegni, seminari, borse di studio, ricerche storiche, corsi di formazione, mostre.

 

La Fondazione Casa di Oriani, con la sua biblioteca (una delle maggiori in Italia nell’ambito degli studi storici, politici ed economico-sociali), organizza convegni, ricerche, borse di studio; promuove la collana “Contemporanea”,  l’annale  «I Quaderni del Cardello» e la rivista di storia contemporanea «Memoria e Ricerca», collocata in fascia A dall’Agenzia nazionale di valutazione della ricerca universitaria.

 

Alla Fondazione fanno capo anche il Centro Archivi del Novecento, che conserva importanti fondi archivistici, e il Centro per il Dialetto Romagnolo, che si occupa di ricerca etnografica, etnomusicologica e dialettologica.

 

 

Presidente: Sandro Rogari

 

Via C. Ricci, 26

48100 Ravenna

Tel. 0544 30386 Fax 0544 212437

biboriani@sbn.provincia.ra.it

www.racine.ra.it/oriani

 

 

 

 

 

Condividi