Boccioli di rabbia. E ora in Afghanistan? - AICI
26551
post-template-default,single,single-post,postid-26551,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Boccioli di rabbia. E ora in Afghanistan?

Nov 16 2021

Boccioli di rabbia. E ora in Afghanistan?

Martedì 23 novembre 2021, ore 17.30 | Polo del ’900 | Sala Didattica, Via del Carmine 14, Torino

 

Nel 2007, Boccioli di rabbia. Dieci giorni con RAWA, un documentario della regista Michela Guberti, raccontava il lento e difficile lavoro che Sahar, una militante di RAWA – Revolutionary Association of the Women of Afghanistan, stava conducendo assieme a molte altre donne nel suo paese per sconfiggere il fondamentalismo e il maschilismo, tra scuole all’aperto e cliniche rudimentali nelle aree periferiche e nei villaggi dell’Afghanistan.

Un lungo e delicato percorso che con innumerevoli difficoltà queste donne avevano avvitato e che rischia di essere interrotto con la presa del potere da parte dei talebani a seguito dell’abbandono del paese da parte degli Stati Uniti e degli alleati della Nato.

Cosa succede ora? Cosa possiamo fare per non lasciarle sole?

 

Ore 17.30 | Proiezione del documentario

 

Ore 18.30 | Incontro con:

Michela Guberti, regista

Sahar Saba, attivista per i diritti delle donne

Anna Santarello, CISDA – Coordinamento italiano sostegno donne afghane

 

 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria https://sforce.co/3HheW6R

Per l’accesso all’evento è obbligatorio esibire la Certificazione verde COVID-19 in forma cartacea o digitale.

 

 

Condividi post