Giuseppe Di Vagno e il socialismo in Puglia 1919/1921 - AICI
26658
post-template-default,single,single-post,postid-26658,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Giuseppe Di Vagno e il socialismo in Puglia 1919/1921

Dic 02 2021

Giuseppe Di Vagno e il socialismo in Puglia 1919/1921

Il socialismo, la Puglia, Giuseppe Di Vagno. 

 

Si svolgerà a Mola di Bari uno degli eventi del calendario del Centenario. 

 

Venerdì 3 dicembre 2021, ore  18.00 – Teatro Van Westerhout, Mola di Bari (BA)

 

“Giuseppe Di Vagno e il socialismo in Puglia 1919/1921”. Si intitola così il prossimo evento in programma nel calendario per le celebrazioni del Centenario della morte di Giuseppe Di Vagno. Un incontro a Mola di Bari, proprio nel paese in cui Giuseppe Di Vagno, il 24 settembre 1921, alla fine di un comizio tenuto per inaugurare la sezione socialista locale, venne colpito alle spalle da tre colpi di pistola per poi morire l’indomani a Conversano, tra le braccia della madre e della giovane sposa. Aveva 32 anni e tante idee per la sua terra.

 

Venerdì 3 dicembre, nel Teatro Van Westerhout di Mola di Bari, a partire dalle 18.00, la conversazione vedrà la partecipazione di Guido Lorusso, presidente Club per l’UNESCO di Mola di Bari, storico dell’età moderna-contemporanea, e curatore di diverse mostre archivistiche e documentarie sul territorio, e di Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), autore di diversi saggi e studi sulla storia sociale e culturale della Puglia e del Mezzogiorno. Modererà Graziana Loiotine componente del Comitato Nazionale per il Centenario della morte di Giuseppe Di Vagno. L’incontro, al quale si accederà previa presentazione del green pass, sarà arricchito dalle letture affidate a Dolores Mangiolini dell’associazione culturale “Le 7 Muse di Apollo”, e a Giuseppe Alberto Aversa di “TeatroForma”. 

 

Ad aprire il pomeriggio saranno il sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna, e il presidente della Fondazione Giuseppe Di Vagno (1889-1921) Gianvito Mastroleo. 

 

Le iniziative per ricordare e raccontare il primo martire socialista della storia d’Italia, proseguiranno sino a maggio 2022 e attraverseranno tutto il Paese. Gli eventi del Centenario si svolgono in collaborazione con le Istituzioni e le Fondazioni che rimandano alla medesima tradizione e, dunque, Casa Museo e Fondazione Matteotti, Fondazione Nenni, Istituto per la Resistenza – Istituto Parri di Milano, ANPI, IPSAIC e altri ancora. 

Condividi post