La Fondazione Basso, i suoi libri e le sue carte. Dalle utopie moderne ai cattolici del dissenso - AICI
24765
post-template-default,single,single-post,postid-24765,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

La Fondazione Basso, i suoi libri e le sue carte. Dalle utopie moderne ai cattolici del dissenso

Gen 11 2021

La Fondazione Basso, i suoi libri e le sue carte. Dalle utopie moderne ai cattolici del dissenso

Con il contributo finanziario della Regione Lazio, la Fondazione Basso ha realizzato un agile prodotto audiovisivo finalizzato a promuovere il suo patrimonio librario e archivistico.

Attraversando gli ambienti di lavoro quotidiano della sede storica di via della Dogana Vecchia, si orienta lo spettatore sulle ragioni ideali e sulle attività scientifiche e culturali della Fondazione, attirando l’attenzione sui libri e sulle carte che ne compongono il patrimonio. Ci si sofferma, in particolare, sui fondi archivistici dei “cattolici del dissenso”: un importante e originale corpus documentale utile a ricostruire la storia dell’impegno politico e sociale cristiano nella seconda metà del Novecento.

Link:

La Fondazione Basso, i suoi libri e le sue carte. Dalle utopie moderne ai cattolici del dissenso

Condividi post