POLITICA E (BIG) DATA: IL FUTURO È L’”ALGOCRAZIA"? - AICI
24460
post-template-default,single,single-post,postid-24460,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

POLITICA E (BIG) DATA: IL FUTURO È L’”ALGOCRAZIA”?

Nov 20 2020

POLITICA E (BIG) DATA: IL FUTURO È L’”ALGOCRAZIA”?

Giovedì 3 dicembre 2020, h. 18.00 |

Diretta streaming sulla pagina Facebook  sul canale Youtube della Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci

 

Il tema della “datacrazia”, o “algocrazia”, è quanto mai attuale e dibattuto nelle sue molteplici implicazioni. La pandemia da Covid-19 ha dimostrato che il ruolo dei dati e, soprattutto, la capacità di interpretarli, sono decisivi per lo sviluppo di strategie efficaci. Quale ruolo avrà la politica nell’era della “singolarità”, dove i dati e i sistemi di elaborazione saranno sempre più centrali?

 

Ne parliamo con:

Sergio Duretti, Lepida ScpA, Direttore Divisione Welfare digitale e Responsabile protezione dei dati (DPO) Regione Emilia-Romagna

 Fabio Malagnino, giornalista, esperto di comunicazione politica digitale

 

Modera:

Massimo Giordani, Innovation & Marketing Strategist  e Comitato scientifico della Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci

 

Condividi post