Centro Einaudi - AICI
25637
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-25637,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Centro Einaudi

Fondato nel 1963, il Centro Einaudi ispira la propria azione all’einaudiano “conoscere per deliberare”.

 

È attivo e riconosciuto a livello nazionale, con un forte radicamento territoriale. All’interno della tradizione liberale svolge attività di ricerca, su progetti propri o in partnership, nel campo delle scienze sociali: politica territoriale, economia internazionale ed applicata, politica sociale e welfare, scienza e teoria politica, diritto, bioetica, filosofia pubblica.

 

Si propone come punto di riferimento nel panorama culturale italiano, tentando di cogliere e anticipare i tempi e i temi dell’analisi e del dibattito politico-economico sia a livello nazionale che a livello locale; suggerisce strumenti di policy ai decisori; forma giovani studiosi. Pubblica libri e periodici su carta e online, organizza seminari, conferenze, convegni; lavora con partner e un network consolidato.

 

L’approccio è policy-oriented, multi-disciplinare, il riferimento è la tradizione liberale, nelle sue ricche e variegate declinazioni.

 

«Biblioteca della libertà» è la rivista del Centro Einaudi, peer-reviewed, quadrimestrale, di ampia portata e diffusione nazionale e internazionale. Fondata nel 1964, «Bdl» pubblica articoli di ricerca e recensione di teoria politica, declinati secondo prospettive filosofico-politiche, politico-sociali, giuridiche ed economico- internazionalistiche.

 

L’ANVUR ha accolto l’istanza presentata da Bdl attribuendole la classe A per l’area 14 (settore A1), scienze politiche e sociali a partire da gennaio 2016. Il valore scientifico della rivista è riconosciuto, sempre dall’Anvur anche per quanto attiene all’area 13 (scienze economiche e statistiche) e all’area 12 (scienze giuridiche).

 

«Biblioteca della libertà» è presente in Directory of Open Access Journals (DOAJ), nel Catalogo italiano dei periodici (ACNP) e in The Philosopher’s Index, il principale database bibliografico che copre la ricerca mondiale in tutte le aree tematiche della filosofia.

 

Approfondimenti: Attività, Statuto, Bilanci degli ultimi tre esercizi, Codice etico disponibili su www.centroeinaudi.it

 

Presidente: Beppe Facchetti

Direttore Giuseppe Russo

Sede: Corso Re Umberto, 1 – 10121 Torino

Sito web: www.centroeinaudi.it

Mail: segreteria@centroeinaudi.it