Fondazione Vera Nocentini Onlus - AICI
23370
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-23370,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,overlapping_content,animate_overlapping_content,frame_around_overlapping_content,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Fondazione Vera Nocentini Onlus

L’Associazione culturale Vera Nocentini Onlus nasce nel 1978. La Fondazione ha ottenuto nel 1983 il riconoscimento dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle D’Aosta, in quanto il proprio patrimonio documentario “costituisce fonte di essenziale rilevanza per la storia del movimento sindacale e operaio”, e dalla Regione Piemonte con deliberazione del Consiglio Regionale n. 756-4269 del 12 aprile 1994 che ha inserito la Fondazione Nocentini fra gli Istituti culturali piemontesi che “conservano e valorizzano patrimoni bibliotecari e/o archivistici di rilievo”.

 

E’ un’associazione culturale e archivio storico-sindacale, concepita sin dalle origini come servizio culturale a disposizione di quanti siano interessati a documentarsi sul sindacato e sui problemi sociali a Torino e nell’area metropolitana, a studiarne caratteri, vicende e attività nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale. La figura a cui è intitolata è Vera Nocentini, un’operatrice sindacale dei metalmeccanici, morta prematuramente, che aveva una grande attenzione all’esigenza di non disperdere e valorizzare la documentazione della azione sindacale.

 

Le sue finalità istituzionali sono: conservare e valorizzare la memoria storica del mondo del lavoro e nell’ attuare iniziative culturali per la promozione dei lavoratori, dei valori del lavoro e la promozione di ricerche socio-economiche sulla realtà locale e nazionale. Alle tematiche originarie si sono aggiunte la raccolta di fondi e ricerche sull’impegno sociale dei cattolici, sull’immigrazione, sui diritti civili e sociali e sulla storia di genere.

La Fondazione ha curato molte pubblicazioni e ricerche di carattere storico e su temi di attualità come le grandi trasformazioni che sono intervenute nella nostra città a seguito dei processi di deindustrializzazione, si è inoltre impegnata nella produzione di audiovisivi, documentari, mostre fotografiche. Il patrimonio documentario, costituito da archivio e biblioteca in costante aumento, per un totale di oltre 1000 ml di archivio e oltre 20.000 volumi,​ ​è consultabile al Polo del ‘900, ed è accessibile su 9centro.

 

Nel 2008 ha costituito con il Comune di Torino, l’Istituto Gramsci di Torino e l’Istituto Salvemini l’ ”Istituto per la memoria e la cultura del lavoro, dell’impresa e dei diritti sociali – Ismel”, ed è socio partecipante della Fondazione Polo del ‘900 sin dalla sua costituzione, fa parte dello IALHI (International Association of Labour History Institutions), dell’ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana), dell’AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ha dato adesione alla “Rete degli archivi per non dimenticare”, promossa dall’Archivio Flamigni sui temi del terrorismo, violenza e mafia.

 

Presidente: ​Gianfranco Zabaldano

Sede legale: via Madama Cristina 50, 10125 Torino

Sede operativa: presso il Polo del ‘900, via del Carmine 14, 10122 Torino

Mail: fondazionenocentini@gmail.com

Sito web: www.fondazioneveranocentini.it

Tel e Fax: +39 011.6983173