austria

Ambasciata d’Austria presso la Santa Sede

Forum austriaco di cultura

 Istituto storico austriaco

Mostra e Simposio

Giù le armi!

 “Impariamo dalla storia della Prima Guerra Mondiale – Pace tra realtà politica e utopia”

 

7 ottobre 2014 / martedì / ore 19.00 (inaugurazione mostra)

8 ottobre 2014 / mercoledì / intera giornata (simposio)

Viale Bruno Buozzi, 113 – 00197 Roma

 

 

L’estate del 1914 di cento anni fa segnò l’inizio della Prima Guerra Mondiale, un conflitto che coinvolse pressoché tutti i continenti, cambiandone per sempre il destino. Si combatté in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia orientale in una carneficina da circa 17 milioni di vittime.

Come si pose l’Italia di fronte alla guerra e quale fu la posizione dell’Impero austro- ungarico? Quali furono le forze e i movimenti interni per e contro la guerra? E soprattutto, quali furono le iniziative per la pace e perché non ebbero successo?

Sulla base del dramma della prima guerra mondiale, discutiamo l’importanza dell’impegno concreto per la pace oggi – perché “per la pace ci vuole coraggio, molto più che per la guerra” (Papa Francesco). Ricordando il centenario della morte, il convegno prende titolo dal libro dell’autrice austriaca Bertha von Suttner, Premio Nobel per la Pace, “Giù le armi”.

Con questa iniziativa, il Forum Austriaco di Cultura, l’Istituto Storico Austriaco e l’Ambasciata d’Austria presso la Santa Sede propongono una conferenza internazionale sulle iniziative di pace ed una mostra sulla propaganda bellica, che presentano le due correnti che hanno percorso al tempo l’Italia e l’Impero austro-ungarico, per commemorare il centenario della Prima Guerra Mondiale e per aprire anche una riflessione sulle sfide del nostro tempo.

La sera del 7 ottobre 2014 sarà inaugurata la mostra che espone manifesti, volantini e annunci della cosiddetta “Kriegssammlung”, la collezione bellica della Biblioteca Nazionale Austriaca. L’esposizione sarà arricchita da documentazioni fotografiche, riproduzioni di cartoline pro-guerra italiane e austriache e da reperti provenienti da collezioni private che documentano l’enorme macchinario propagandistico che mirava a sensibilizzare il popolo a favore della guerra.

La mostra è aperta al pubblico fino al 7 novembre 2014 dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 17.30.

L’8 ottobre 2014 ha luogo il convegno, che sarà articolato in due parti ed al quale parteciperanno studiosi, diplomatici e rappresentanti della Santa Sede e di istituzioni ecclesiastiche e membri di organizzazioni non governative.

 

 

Programma Simposio 8 ottobre 2014:

ore 10.00 – 13.00

Panel 1 – La prospettiva storica - moderatore: Prof. Andrea Ciampani (Università LUMSA di Roma)

  • The Holy See, International Law and the Peace Initiatives of Pope Benedict XV; Prof. Stefan Schima (Università di Vienna)
  • I tentativi di pace dell’imperatore Carlo; Prof. Manfried Rauchensteiner (Università di

Vienna)

  • La chiesa austriaca e la guerra; Prof. Andreas Gottsmann (Direttore dell’Istituto Storico

austriaco di Roma)

  • I movimenti sociali contro la guerra in Italia; Prof. Roberto Bianchi (Università degli Studi

Firenze)

ore 13.00 – 15.00

Pranzo nel giardino del Forum Austriaco di Cultura

ore 15.00 – 18.00

Panel 2 – Impegni per la pace oggi - moderatore: Ambasciatore Alfons M. Kloss

  • Papa Francesco e la Pace; Padre GianPaolo Salvini S.J. (già Direttore di “Civiltà Cattolica”)
  • L’impegno mondiale della chiesa cattolica a favore della pace; Dott. Vittorio V. Alberti

(Pontificio Consiglio Iustitia et Pax)

  • Fare pace nel XXI secolo; Dott. Cesare Zucconi (Segretario Generale della Comunità di Sant’Egidio)
  • Una donna contro la guerra: Il carteggio tra Alfred Nobel e Bertha von Suttner: Un’amicizia disvelata ; Annapaola Laldi (scrittrice)

 

 

 

Organizzazione & Info:

Ambasciata d’Austria presso la Santa Sede

Tel: 06 8543058

 

Forum Austriaco di Cultura Roma

Tel: 06 3608371

 

Istituto Storico Austriaco

Tel: 06 3608261

About The Author

Leave a Reply

Your email address will not be published.